I LETTORI DI KERYKEION - ALMANACCO DI ERMENEUTICA ON LINE

Benvenuti nel Circolo di Kerykeion!
Questo strano nome, che in realtà è meno complicato di quanto sembra, allude al
“kerykeion”, il nome greco che indicava il caduceo, il bastone aureo e simbolo di Ermes, il dio messaggero degli dèi e protettore di tutte le attività umane legate all’uso della parola (comunicazione, viaggi, ladri, truffatori, divinazione, sogni…).
Da Ermes deriva il termine “ermeneutica”, dal gr. ἑρμηνευτική τέχνη, che vuol dire arte dell’interpretazione; è ermeneutica, quindi, qualunque tentativo di interpretazione dei fenomeni che accadono nel mondo. Bisogna tener presente però, che la parola dell’ermeneutica è qualcosa di diverso dal “lògos” (da cui l’it. “logica”) che è il termine con cui i Greci indicavano la parola definitoria, descrittiva e univoca della ragione. Il suo significato, ben più ampio, allusivo e polisemico, risiede invece nelle infinite relazioni che legano le cose al teatro del mondo, o ancor meglio all’Essere, come direbbe Heidegger, e al tempo che le accoglie.
Quindi, se la parola della Logica ci “dice” il mondo, quella dell’Ermeneutica ce lo “svela”… sotto lo sguardo divino di Ermes.
Nel nostro gruppo accogliamo tutti coloro che vogliono scambiare personali opinioni, interpretazioni, pensieri, poesie su tutto ciò che riguarda la storia, la filosofia, l’arte, la poesia… la bellezza e il pensiero in generale, insomma.
Ci piacerebbe che questo scambio di pensieri potesse avvenire sempre con garbo e, perché no, anche con leggerezza, perché, come ci insegna Plutarco, “chi fa filosofia è uno che infonde anima, energia, operosità, a tutto ciò che tocca, immettendovi stimoli ad agire, impulsi che tendono al bene, pensieri elevati e magnanimità, il tutto condito di dolcezza e semplicità.”
Romualdo Rossetti ed Emanuela Zitti

P.S.. Già che siete qua, nel circolo all’aperto di Kerykeion, vi invito a dare un’occhiata anche al bellissimo salotto filosofico del mio amico Romualdo. Vi assicuro che ne vale la pena: troverete bei pensieri e bella poesia in un ambiente gradevole e luminoso, con i soffitti affrescati e i quadri antichi alle pareti di color rosso pompeiano, proprio come nei salotti ottocenteschi. ;)

(E.Z.)

Prego, signori, accomodatevi…. http://www.kerykeionalmanaccodiermeneuticaonline.blogspot.it/