FIAT 600 "EL FANS CLUB DEL FITO"

EL NACIMIENTO DEL 600


..El 600 fue diseñado por prestigioso y conocido ingeniero italiano Dante Giacosa (1905-1996) , que trabajaba para la casa FIAT y fue presentado en el salón del Automóvil de Ginebra de 1955. Cuando años después le preguntaron a Dante Giacosa de cuál de sus coches estaba más orgulloso, contestó sin la menor duda: "del 600". En 1968, en la revista Motor Mundial confesaba que “buscaba un coche económico, ligero y capaz, para satisfacer las necesidades de los italianos y he sido el primer sorprendido por su éxito” Y es que este vehículo utilitario y con el motor atrás, hacía posible cuatro cómodas plazas en solo 3,21 metros

La piccola utilitaria Fiat venne presentata il 9 marzo 1955 a Ginevra, nel Palazzo delle Esposizioni. Dotata di 2 portiere (nelle prime versioni con apertura controvento) e con una abitabilità discreta per 4 persone, era equipaggiata con un motore di nuova progettazione, il 100, situato in posizione posteriore di 633 centimetri cubi erogante una potenza di 21,5 CV a 4600 giri al minuto, in grado di spingere l'automobile fino a 95 km/h. Il prezzo di listino era di 590.000 Lire.

La 600, nata come vettura popolare, ma non ancora del tutto “utilitaria” avrà uno strabiliante successo vendite e, dopo pochi mesi, il tempo di attesa per la consegna supererà l'anno.

Molti economisti concordano che, insieme agli altri simboli del benessere (televisore e frigorifero), la Fiat 600 è il principale volano del "miracolo economico" che investe l'Italia settentrionale dal 1958 al 1963. Forse è un'analisi riduttiva, ma sta di fatto che il parco circolante italiano, composto da 800.000 veicoli nel 1955, arrivò a superare i 2.000.000 nel 1960. È da ricordare che in occasione della presentazione della Fiat 600, la televisione in epoca in cui la Rai non faceva pubblicità televisiva, trasmise un cortometraggio sulla macchina nuova nata, tipico esempio di pubblicità redazionale.