"A Mailla"

In questo gruppo, che io ho voluto denominare “A MAILLA” dal nome dell’antico contenitore, trovano posto i tesori della cultura popolare di San Piero Patti. Essi sono gli strumenti di conversazione fruibili tra la gente comune, recuperati dai padri e dai nonni,¬¬¬ e portati all’attenzione dei più giovani con la ricchezza singolare del dialetto, essenziale, assieme alla mimica, nell’antica comunicazione dei sampietrini. Modi di dire, proverbi, indovinelli, preghiere, curiosità del mondo contadino, ma anche antiche ricette coi prodotti tipici del territorio, che, in nome della tradizione, continuano, specie nelle festività, a parlare non solo con l’olfatto e col gusto, all’umanità del nostro tempo. Così, come l’unione degli ingredienti alimentari, impastati opportunamente da mani sapienti, davano un tempo vita a pane, pasta, salumi, dolci ed altre prelibatezze, nella nostra “MAILLA”, contenitore di ricerca dell’anima, amalgamando dialetto, cibo , tradizioni e modi di dire, oggi viene fuori l’espressione culturale e sociale di un popolo che in tutto ciò si riconosce, il popolo del mio amato paese che si chiama: San Piero Patti!